Michele Rutigliano

Consulenza SEO, Posizionamento sui Motori di Ricerca

Abilitare la compressione Gzip sul nostro server apache

Valutazione attuale: Rating StarRating StarRating StarRating Star BlankRating Star Blank / 2
ScarsoOttimo 

La compressione del codice HTML e CSS con gzip su server Apache riduce tipicamente dal 50 al 70 per cento della dimensione dei file. Questo significa che il browser impiegherà un tempo minore per caricare le pagine , e significa anche meno larghezza di banda utilizzata. In questi tempi è diventato uno standard e se non lo utilizzate per qualche ragione, il caricamento delle vostre pagine web sarà più lento rispetto alla concorrenza .

 

 Come fare per abilitare la compressione Gzip sul tuo sito.

La compressione può essere attivata aggiungendo una serie di direttive in un file chiamato .htaccess che si trova nella directory radice del server web. Per poterlo modificare dovrete scaricarlo sul vostro computer con un client ftp, editarlo con un qualsiasi software di elaborazione testi (va bene anche il notepad, ma io vi consiglio di utilizzare uno di quegli editors gratuiti reperibili in rete come PSPad), e successivamente ricaricarlo nella posizione originale. Può essere opportuno salvare una copia del file .htaccess prima di operare qualsiasi modifica per non trovarsi nella spiacevole situazione di non poter ritornare alla configurazione iniziale in caso di malfunzionamenti. 

Per ottenere la compressione dei contenuti del sito si deve utilizzare la direttiva AddOutputFilterByType. Aggiungete il codice che segue in coda al file .htaccess:

<IfModule mod_deflate.c>
      <IfModule mod_setenvif.c>
            BrowserMatch ^Mozilla/4 gzip-only-text/html
            BrowserMatch ^Mozilla/4\.0[678] no-gzip
            BrowserMatch \bMSIE !no-gzip !gzip-only-text/html
            BrowserMatch \bMSI[E] !no-gzip !gzip-only-text/html
      </IfModule>
AddOutputFilterByType DEFLATE text/css application/x-javascript application/xml text/html text/richtext image/svg+xml text/plain text/xsd text/xsl text/xml image/x-icon
</IfModule>

 

Le operazioni che il codice appena visto esegue sono in sequenza:

  1. Controlla l'esistenza e il caricamento del modulo di compressione mod_deflate;
  2. Controlla l'esistenza e il caricamento del modulo mod_setenvif;
  3. Comprime solo alcuni file o disabilita completamente la compressione se la pagina è richiesta da un determinato tipo di browser;
  4. Elenca tutti i tipi di file per i quali la compressione sarà eseguita;

Un altro modo per ottenere lo stesso risultato è utilizzare invece la direttiva mod_gzip in questo modo:


<ifModule mod_gzip.c>
mod_gzip_on Yes
mod_gzip_dechunk Yes
mod_gzip_item_include file .(html?|txt|css|js|php|pl)$
mod_gzip_item_include handler ^cgi-script$
mod_gzip_item_include mime ^text/.*
mod_gzip_item_include mime ^application/x-javascript.*
mod_gzip_item_exclude mime ^image/.*
mod_gzip_item_exclude rspheader ^Content-Encoding:.*gzip.*
</ifModule>

Con la direttiva  mod_gzip_item_include si includono i tipi di file che possono essere compressi, viceversa con la direttiva mod_gzip_item_exclude quelli da non comprimere per evitare problemi.

Che abbiate usato il primo o il secondo metodo dovrete salvare il file .htaccess e ricaricarlo con il client ftp sul vostro sito, per verificare che la compressione è abilitata potete utilizzare Page Speed Insights e sottoporvi la vostra homepage.

Se tutto avrà funzionato il punteggio che Google assegnerà al vostro sito sarà sicuramente aumentato.

Abilitare la compressione Gzip sul nostro server apache - 3.0 out of 5 based on 2 votes

Michele Rutigliano

Rutigliano Michele

Sono un consulente SEO (o SEO Specialist) di Treviso, mi occupo da molti anni di Search Engine Optimization (SEO), cioè curo il posizionamento dei siti web sui motori di ricerca ed aiuto privati ed aziende a migliorare la propria visibilità e reputazione su Internet.
Mi occupo inoltre di Search Engine Advertising (SEA) ovvero gestisco campagne di pubblicità online mediante i principali circuiti di advertising come Google Adwords, Facebook Ads e Twitter Ads.
Se siete interessati ad un preventivo per un sito web oppure per un preventivo SEO contattatemi dalla pagina contatti.
Il primo contatto che comprende l'analisi del sito, delle parole chiave e della concorrenza è gratuito.

 

Visualizza il profilo di Michele Rutigliano su LinkedIn

Siete qui:

Newsletter

Iscriviti alla mia newsletter, verrai aggiornato sui nuovi contenuti che pubblicherò. Questo sito e il sottoscritto non amano lo spam

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’ utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi in questo documento. Per maggiori informazioni sui cookies che utilizziamo e per cancellarli, controlla la privacy policy.